Konstantin Poltivar Konstantin


Libeccio

E’ cresciuta l’assenza del tempo
che ritorna afa di un cielo incolore,
che turba azzurra di luce l’aurora
sulla moria di irrequieti bisogni.
E’ cresciuta la voglia di lei smarrita
che ha dismesso parole e gemiti.
Sorprende ancora il fiume d’ingegno
che travalicava la mente e ruzzava
tra le biglie del passato incantato.

[Report Error]