alexandros filippakis

Rookie (25/2/1959 / Messina, Italy)

Seguire Bandiere (Rosse E Nere) - A Song For V. Rossi - Poem by alexandros filippakis

Voglio seguire bandiere rosse
Voglio seguire bandiere nere
Oggi che nessuno segue niente
E tutti stanno fermi li’
Immobili a guardare
Voglio seguire forze decise
Distruggere senza costruire
Distruggere senza pensare
Il giorno dopo cosa faro’
Mi basterebbe devastare
Tutte le faccie dai sorrisi
Darebbe gioia a me bruciare
Solo per vedere grandi fuochi
Che vi fan scappare come topi
Sterminati mentre escono
Dalle loro comode tane
Luoghi d’inerzia mentale
Odore di muffa e di morte
Televisori e cucine
Frigoriferi per i cadaveri vostri
Per mantenervi come mummie
In un museo universale
Dove nel futuro vi guarderanno
Con schifo e curiosita’
Considerandovi una specie
Transitoria dal pianeta
Strani insetti che si son nutriti
Dalle vite dei piu deboli di loro
Piu’ deboli e piu’ idioti
I piu’ refrattarii della storia
Vorrei fare una bella compagnia
Di me e di voi tutti insieme
Chiusi ermeticamente
In una piramide fatta di guano
Lanciata verso le galassie
Con una lapide
Di plastica con scritto sopra
Eravamo noi
I figli degli dei, i Prediletti.


Comments about Seguire Bandiere (Rosse E Nere) - A Song For V. Rossi by alexandros filippakis

There is no comment submitted by members..



Read this poem in other languages

This poem has not been translated into any other language yet.

I would like to translate this poem »

word flags

What do you think this poem is about?



Poem Submitted: Saturday, June 21, 2008

Poem Edited: Saturday, June 21, 2008


[Report Error]